3 step per un’abbronzatura perfetta e duratura

Ogni estate si cercano metodi e segreti su come ottenere un’abbronzatura perfetta e mantenerla più a lungo possibile, ma in realtà grandi segreti non ce ne sono. Un’abbronzatura perfetta, cioè senza macchie e desquamazioni, si ottiene se si seguono alcuni accorgimenti prima di esporsi al sole, durante l’esposizione e dopo, anche quando ormai siamo tornate dalle ferie.

Qual è l’abbronzatura perfetta?

Un’abbronzatura perfetta nasconde inestetismi (un po’ anche la cellulite), mette in risalto i colori degli abiti e degli accessori ed è un ottimo make up naturale, basta aggiungere un bel gloss e un mascara volumizzante per essere a posto.

Per abbronzatura perfetta si intende una pelle dorata dal sole in modo uniforme, senza macchie, spellamenti e bruciature. Per non avere questi problemi, e mantenere l’abbronzatura a lungo, è necessario esporsi al sole gradualmente ed evitare il più possibile di rimanere esposti ai raggi diretti durante le ore più calde. Utilizza sempre una protezione e, almeno i primi giorni, limita il tempo dedicato all’abbronzatura alle prime ore della mattina e al pomeriggio. Prendendo il sole a piccoli passi e con pazienza, si è già a metà dell’opera e si evitano anche altri problemi più seri come gli eritemi, l’infiammazione della pelle dovuta alla prolungata esposizione ai raggi solari e alle alte temperature.

abbronzatura perfetta

3 step per un’abbronzatura perfetta e che duri a lungo

Un’abbronzatura perfetta e duratura si può ottenere seguendo questi 3 semplicissimi step validi sia per la pelle del viso che per quella del corpo:

  • esfoliare la pelle regolarmente, prima di esporsi al sole ma anche durante (se la pelle non è troppo infiammata) e dopo
  • proteggerla con un buon solare durante l’esposizione al sole. Sempre, anche in città
  • utilizzare un buon dopo sole in grado di lenire i rossori e idratare la pelle

Scrub per abbronzarsi meglio

Prima di tutto va detto che lo scrub non elimina l’abbronzatura, in realtà è un’alleato per mantenerla più a lungo. Puoi creartelo da sola seguendo una delle ricette dell’articolo Scrub fai da te

L’esfoliazione andrebbe fatta con regolarità durante l’anno, ma in estate diventa ancora più importante perchè i raggi solari tendono ad ispessire e disidratare la pelle rendendola poco piacevole sia alla vista che al tatto.

Oltre ad eliminare cellule morte e impurità, l’esfoliazione stimola la sintesi di collagene ed elastina e, quando la pelle sarà abbronzata, avrà un aspetto più tonico e luminoso.

Lo scrub va fatto una volta a settimana, durante le vacanze però fai attenzione che la pelle non sia troppo arrossata. Evita però di fare lo scrub appena tornata dalla spiaggia, la pelle dovrà prima “riprendersi” dall’esposizione solare. La pelle durante i giorni in cui ti abbronzi diventa più sensibile, non usare scrub troppo aggressivi, scegli qualche prodotto che abbia i granuli fini che svolgono un’azione esfoliante più delicata. Anche uno scrub per il viso andrà benissimo.

Una volta tornate dalle ferie, lo scrub aiuterà la naturale esfoliazione della pelle rendendo il colore uniforme, evita l’antiestetico effetto a macchie, e prolunga la durata dell’abbronzatura.

Gli scrub che puoi trovare in commercio sono tanti e di tutti i prezzi, quelli consigliati sono:

Collistar Talasso scrub Rassodante o, se preferisci i prodotti naturali, Dead Sea Salt Scrub al cocco di O Naturals, che è anche anticellulite, rassodante e vegano.

Protezione solare, quale scegliere

Sappiamo bene che prendere il sole senza aver applicato una crema solare è molto dannoso, ce lo raccomandano sia medici che estetiste. Il rischio che si corre però può andare ben oltre la semplice scottatura. A parte l’invecchiamento cutaneo e la disidratazione, i raggi UV sono anche la causa di melanoma, meglio quindi proteggersi con il prodotti giusti sia in vacanza che in città. Esistono infatti diversi tipi di solari: alcuni hanno una consistenza più leggera e sono ottimi per sostituire i prodotti di skin care viso e corpo che si utilizzano giornalmente, altri invece sono più adatti per il sole più forte e diretto, come al mare o in montagna.

La scelta è del tutto personale, c’è chi preferisce le creme e chi preferisce gli oli, una volta scelto il prodotto si dovrà fare attenzione al fattore di protezione (SPF). Le prime giornate è consigliabile applicare un solare con un SPF 50, adatto anche alla pelle delicata dei bambini, questo permetterà di abbronzarsi senza rischiare scottature. Successivamente si potrà scegliere un altro prodotto con un SPF più basso ma mai sotto al 30.

I solari vanno applicati prima di recarsi in spiaggia e riapplicati più volte durante la giornata anche se sono water proof. I solari water proof hanno una maggior resistenza all’acqua e al sudore, ma non significa che basti una sola applicazione. Non dimenticare parti che vengono solitamente trascurate come piedi e orecchie, mentre per labbra e contorno occhi esistono prodotti specifici. Attenzione ai tatuaggi, cicatrici, nei e macchie cutanee, devono essere protetti dai raggi solari con prodotti studiati appositamente, di solito sono in formato stick.

Solari consigliati:

Per tatuaggi, nei, cicatrici e macchie cutanee Collistar Crystal Stick Protettivo SPF 50+. Una confezione comodissima per applicare il prodotto in modo mirato.

Il dopo sole è importante?

Per mantenere l’abbronzatura perfetta più a lungo, dopo l’esposizione solare è consigliato utilizzare una crema dopo sole. Idratare la pelle con le creme che si utilizzano durante l’inverno non è sufficiente, le creme dopo sole sono ugualmente idratanti e nutrienti come quelle che utilizzi anche in inverno, ma contengono ingredienti specifici che permettono alla pelle di recuperare i danni dovuti all’esposizione solare.

Alcuni dopo sole consigliati:

Come per i solari, anche la scelta del prodotto dopo sole è puramente soggettiva: ce ne sono di diverse texture e profumazioni, alcune hanno pigmenti che esaltano l’abbronzatura. Quello che bisogna tenere in considerazione sono i principi lenitivi e decongestionanti che alleviano il rossore e rinfrescano la pelle.

Continua ad utilizzarlo anche una volta che sarai tornata a casa anzi, è consigliabile applicarlo anche in città soprattutto se ti piace fare passeggiate, andare in bicicletta e se sei esposta ai raggi solari anche indiretti.

Stefania Gatta

4 pensieri su “3 step per un’abbronzatura perfetta e duratura

  1. Concordo, scegliere lo scrub giusto è fondamentale, io quest’anno proverò con quello di Geomar in barattolo!

  2. Tengo molto all’abbronzatura, grazie per gli ottimi consigli li seguirò sicuramente, mi piace molto che ci siano le confezioni da 50 ml che sono molto più pratiche da portare con se

  3. è davvero importante scegliere i prodotti giusti tutto l’anno, ma in estate per avere un abbronzatura perfetta è ancora più necessario, grazie per gli ottimi consigli

  4. Un argomento che mi appassiona molto anzi quasi una fissazione ogni estate visto che adoro rientrare in città con un’abbronzatura quanto più duratura. Solitamente mi affido a Lancaster, numero uno!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto