Decorare candele fai da te

Decorare candele e porta candele è un attività creativa molto divertente e rilassante. I modi in cui puoi personalizzare le tue candele in base al tuo stile o alla persona a cui le vorrai donare, sono così tanti che sarebbe impensabile proporteli tutti qui. Nei giorni scorsi ho fatto alcuni esperimenti e vorrei darti qualche consiglio su come decorare le candele con fiori, foglie, spezie e altro evitando i pasticci che ho combinato io.

Dopo aver imparato a fare le candele in cera di soia, trovi il tutorial nel post Candele profumate in cera di soia fai da te, mi è venuta la curiosità di sperimentare qualche decorazione che vada oltre al fiocchetto sul collo del barattolo. A me piacciono molto lasciate “al naturale”, ma ho voluto provare a colorare la cera di soia e decorare sia le candele che i contenitori per fare qualche regalo il prossimo Natale.

[lwptoc]

Decorare candele in cera di soia

Le candele possono essere sia colate, contenute quindi in un contenitore in vetro, ceramica o metallo, sia a cero, cioè libere da vasi o barattoli.

Se vuoi decorare solo il porta candela potrai trovare infiniti spunti su Pinterest, è una miniera di idee. Non buttare pizzi, fiocchetti, bomboniere, i nastrini che reggono le maglie alle stampelle o i bottoni, perchè possono tornare utili a questo scopo. Quando esci, magari durante una passeggiata al parco, in montagna o al mare, guardati intorno; potrai trovare legnetti, foglie colorate, fiori, conchiglie e mille altre idee per decorare le tue candele.

decorare candele

Oppure puoi recarti nei negozi cinesi o i negozi “tutto a 1 euro”, spesso c’è un reparto dedicato al fai da te dove trovare decorazioni molto carine a pochi centesimi.

Decorare il porta candele con applicazioni

I porta candele si possono decorare in infiniti modi. Ho visto tutorial dove prima si decora il porta candele e dopo si cola la cera ma te lo sconsiglio. Non sempre va tutto liscio e se qualche goccia di cera cade sulla decorazione, difficilmente si potrà rimediare. Meglio quindi aspettare che la candela sia solida e poi dedicarsi alla decorazione.

La colla a caldo è quella più adatta per applicare pizzi e oggetti ai vasetti (foto sopra), ma se vorrai provare il tipo di decorazione nelle foto qui sotto è meglio usare la colla vinilica.

porta candele fai da te carta
portacandele fai da te foglie

Se la colla vinilica è troppo densa, diluiscila con un po’ di acqua finchè non avrà raggiunto una consistenza simile allo yogurt. Per applicare sia la colla sul vasetto che le foglie (non secche come nell’ultima foto a destra) o la carta, ti servirà un pennello non troppo rigido.

Come si fa

Applica uno strato omogeneo di colla sul barattolo, poi posiziona la carta o la foglia. Quando avrai terminato, dai un ultima mano di colla vinilica su tutto il lavoro, in questo modo la decorazione sarà più salda sul porta candele e si creerà una sorta di film protettivo su tutta la decorazione.

Decorare il porta candele con i glitter

Per la decorazione con i glitter è meglio utilizzare la colla a stick perchè, essendo in pasta, riuscirà a trattenerli con più forza. Munisciti di un foglio di giornale o il coperchio di una scatola per evitare di disperdere glitter ovunque, passa uno strato abbondante di colla e rovescia un po’ alla volta i glitter pressandoli con le dita in modo che si fissino bene. Per creare delle forme precise puoi usare del nastro adesivo per limitare la zona dove applicherai la colla, in questo modo il lavoro sarà più preciso. Utile, ma non indispensabile, una spruzzata leggera di colla spray per fissare meglio i glitter.

porta candele glitter

Decorare le candele con fiori e spezie

Puoi creare decorazioni più semplici ma molto d’effetto aggiungendo fiori secchi e spezie (cannella, chiodi di garofano, anice stellato, pepe…) oppure chicchi o polvere di caffè, fette di arancio o limone essiccate.

Queste sono le mie tre prove: una con i fiori di geranio, una con la lavanda e l’ultima con la cannella spezzettata (vasetto preso da Tiger). Molto semplicemente ho lasciato cadere i fiori e la cannella poco dopo aver colato la cera nel vasetto. Quando la cera diventerà solida tratterrà la decorazione lasciandone una parte a vista.

C’è un altro modo bellissimo per inserire le decorazioni all’interno della cera, ma è più complicato. Ti serviranno delle pinze sottili e lunghe, come quelle che si utilizzano in cucina, e un po’ di pazienza perchè ci sono dei momenti di attesa. Le candele decorate in questo modo possono anche essere a cero, più avanti ti racconterò come farle.

Come inserire le decorazioni all’interno della candela

Se vuoi inserire la decorazione all’interno della candela ovvero che si veda in trasparenza sui lati, usa le pinze per immergere il rametto (o fiore o fetta di arancio ecc.) nel pentolino della cera che stai sciogliendo a bagnomaria. Appoggialo alle pareti del barattolo e pressalo un po’ in modo che si fissi bene. La cera che sarà rimasta attaccata al rametto si solidificherà fissandolo alla parete del porta candele. Aspetta qualche minuto prima di versare il resto della cera, in questo modo eviterai che la decorazione navighi letteralmente nella candela e sparisca all’interno una volta che sarà solidificata. Ti anticipo che non è un operazione semplicissima, ma l’effetto a me piace moltissimo.

Come fare le candele a cero

Di solito per le mie candele riciclo barattoli di marmellata ma questa volta ho voluto provare a farne una a cero, per curiosità. Come sempre ho cercato su Amazon degli stampi per candele ma non mi convincevano, ho così guardato in mio barattolo di Pringles e ho pensato ”Perchè no? Proviamo!”

E’ perfetto! Una scusa in più per mangiare schifezze!

Questo tipo di contenitori sono ottimi perchè non si correrà il rischio di rovinare la candela mentre si estrae, come potrebbe succedere con gli stampi. Il procedimento è lo stesso sia che si faccia una candela semplice, sia che si decida di decorarla come descritto nel paragrafo precedente ma, a differenza dello stampo, con un barattolo di questo tipo basterà rompere il cartone per liberare la candela. Nessun danno.

Lo stampo per candele ti è utile se vuoi farne molte, in caso volessi farne solo un paio ti consiglio qualcosa di alternativo come i barattoli delle patatine o ad esempio i brick del succo di frutta o del latte, bottiglie in plastica ecc.

decorare candele fai da te

Colorare la cera di soia

Non tutti i coloranti per candele vanno bene, per la cera di soia vanno usati quelli adatti altrimenti si rischia che il colore non risulti omogeneo. Le scaglie di colorante che ho provato vanno benissimo, ma bisogna fare attenzione alle dosi.

Ad esempio: ho fatto una prova con il giallo che mi ha soddisfatta molto, ho poi usato la stessa quantità con il viola ed è risultato esageratamente scuro. Ti consiglio quindi di sciogliere un pezzettino piccolo alla volta e mescolare, soprattutto quando la tinta è scura. Potrai sempre aggiungerne un po’ in seguito se vorrai un colore più intenso.

candele fai da te con fiori e foglie

Materiali per le candele fai da te

Tutti i materiali per le candele in cera di soia li acquisto su Amazon, purtroppo non trovo niente di simile o di più economico nella mia città. Sono quindi tutti prodotti che ho testato personalmente e che ti consiglio.

Cera di soia – pacco da 2 kg colore bianco. Ottima qualità, con un pacco da 2 kg puoi fare tantissime candele e tarts (prossimamente il post)

Stoppini in cotone – pacco da 100 che ti dura una vita soprattutto perchè, essendo lunghi 15 cm, puoi tagliarli per farne altri per candele più piccole. La dimensione di uno stoppino è giusta per le candele con un diametro di 6/7 cm, un barattolo di marmellata in pratica.

Colori in scaglie per candele – sono adatti a tutti i tipi di cera, anche quella di soia. Nella confezione trovi 16 colori miscelabili tra loro per creare nuove tonalità e 4 oli profumati. Ho usato limone, lavanda e vaniglia e mi sono piaciuti molto, il quarto olio profumato è all’eucalipto.

Pentolino per bagnomaria – lo puoi trovare senz’altro ovunque e in ogni caso la cera di soia non dà problemi anche se utilizzi pentolini da cucina. L’ho acquistato perchè ha le dimensioni giuste per sciogliere quantità di cera non eccessive e, ora che volevo provare i coloranti, il mio pentolino era troppo grande. Comodo.

Tutti i prodotti che ho usato (e che ti consiglio) li puoi trovare nella sezione “Candele e tarts fai da te” nella mia pagina Amazon. Clicca il banner

pagina amazon influencer
Puoi acquistare questi prodotti cliccando i link nel post o sulla mia pagina Amazon

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *