Intolleranze alimentari e celiachia

gluten free celiachia

Finalmente ora si parla molto di intolleranze alimentari e celiachia ma fino a non molto tempo fa purtroppo erano problemi di cui si sapeva ben poco. Si stava male ma non se ne capiva il motivo, mia nipote ad esempio da piccolina aveva un addome gonfio e non prendeva peso, era molto chiaro che c’era qualcosa che non andava. La pediatra prima di arrivare a capire che fosse intollerante al glutine ha impiegato un bel po’ di tempo, non l’aveva preso in considerazione.

Intolleranze alimentari e celiachia, quali sono le differenze?

Se anni fa le intolleranze alimentari e la celiachia erano l’ultimo pensiero dei medici, ora per fortuna le cose sono cambiate. Soprattutto i pediatri quando i loro piccoli pazienti presentano alcuni sintomi come gonfiore addominale, diarrea o nausea e vomito, è una delle prime cose che verificano.

La celiachia è una malattia auto immunitaria che colpisce solamente alcune persone predisposte. Una volta appurato che si è celiaci, bisogna eliminare a vita qualsiasi prodotto che contenga glutine sostituendoli con prodotti gluten free. La normale farina ad esempio andrà sostituita con farina di mais, di miglio, soia o tapioca.

La celiachia presenta dei sintomi piuttosto pesanti: si possono verificare diarree e perdita importante di peso, ma anche anemia, astenia, amenorrea fino ad arrivare all’infertilità, blocco della crescita e alopecia. Insomma, se si soffre di celiachia bisogna fare molta attenzione all’alimentazione.

Le allergie agli alimenti non sono da confondere con le intolleranze alimentari.

Nelle intolleranze alimentari invece molto raramente gli effetti sono gravi. Fastidiosi sì, ma non si corrono pericoli come nei casi di allergia o celiachia. L’intolleranza al lattosio è quella più comune, sarà sufficiente sostituire il latte di mucca con quelli vegetali e preferire formaggi di capra. L’intolleranza è un fenomeno di ipersensibilità. Un eccesso di glutine può generare alcuni sintomi tra cui gonfiore, mal di pancia e crampi.

L’allergia agli alimenti è un po’ più seria, diciamo. Agli stessi sintomi elencati nelle intolleranze, possono verificarsi anche parestesie degli arti e rash cutanei tipo eczema che possono apparire dopo pochi minuti ma anche più tardi, durante la fase di digestione.

Dove acquistare cibo gluten free?

Se una volta gli alimenti pensati per chi soffre di celiachia erano molto limitati, poco appetibili e molto costosi, ora finalmente se ne possono trovare moltissimi buoni (e belli)grazie a Giuliani.  
L’unione della cultura alimentare di Giusto e quella scientifica di Giuliani ha creato Giusto® Senza Glutine, una linea completissima di alimenti senza glutine che non hanno niente da invidiare a quelli che trovi di solito al supermercato.

intolleranze e celiachia

La linea Giusto® Senza Glutine ogni tre mesi offre nuovi prodotti per un totale di circa 15 nuovi ogni anno che si aggiungono al già elevato assortimento di oltre 100 prodotti diversi fra pane, merendine, per la colazione, preparati, pasta, conserve… c’è di tutto, anche i panettoni, il pandoro e la cioccolata.

La linea Giusto® Senza Glutine è  perfetta per chi soffre di intolleranze alimentari e celiachia. Per facilitare l’acquisto, nelle confezioni trovi in evidenza l’icona che indica se è anche privo di lattosio, uova, soia e arachidi.

intolleranze alimentari e celiachia

Dove acquistare gli alimenti gluten free Giusto

La spesa gluten free che di solito si fa in farmacia e nei negozi specializzati purtroppo ha dei costi molto alti, anche se rimborsabili almeno in parte. I prodotti Giusto® Senza Glutine, oltre ad avere un prezzo più o meno simile ai normali alimenti, li puoi trovare in diversi supermercati della GDO come Coop e Carrefour. Puoi inserirli nel carrello durante la normale spesa settimanale. Finalmente non c’è più bisogno di fare una spesa a parte per chi è intollerante al glutine o è celiaco.

Gusto Giuliani senza glutine
Gusto Giuliani senza glutine

Tutti i prodotti Giusto® Senza Glutine sono notificati al Ministero della Salute e sono inseriti nel Registro dei prodotti rimborsabili (il Bollino Ministeriale, apposto su tutte le confezioni, assicura che il prodotto è idoneo al celiaco).

16 pensieri su “Intolleranze alimentari e celiachia”

  1. Patologia finalmente riconosciuta e in commercio si possono trovare prodotti idonei, il marchio che presenti non lo ho mai visto sinora, perciò faccio una visita al sito da suggerire poi alla mia amica Annamaria 😉

  2. E’ un problema che in famiglia conosciamo bene.
    Non la celiachia, ma l’intolleranza al glutine che in sostanza provoca gli stessi problemi ma la mutua non ti passa nulla perchè è (così dicono, almeno speriamo) una cosa transitoria e astenendosi dal glutine per un annetto al minimo, dovrebbe rientrare.
    Naturalmente la caccia al gluten free in casa mia è aperta in maniera costante e ineluttabile. Pensa che bisogna fare attenzione anche al latte, povero il mio bimbo 🙁

  3. Mia cugina utilizza spesso questi prodotti perchè è celiaca, c’è una bella gamma di prodotti tra i quali scegliere e la qualità è davvero ottima

  4. Purtroppo la celiaca è un problema dche colpisce tante persone…. fortunatamente adesso ci sono aziende come questa che riescono ad offrire una gamma di prodotti davvero interessanti

  5. Ottimi i prodotti di quest’azienda. Li usa sempre mia cognata celiaca e vedo che ha sempre tutto quello che le serve per soddisfare il palato!

  6. Questa linea mi ispira moltissimo già per il fatto che porta un nome conosciuto e garanzia di affidabilità nel settore medico scientifico. Si presentano anche benissimo i prodotti!

  7. io non soffro di celiachia ma ho un amica che ne soffre devo consigliargli questi alimenti anche perche’ spesso per rimediare al glutine si finisce per intaccare il gusto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *