La camminata veloce fa dimagrire davvero?

camminata veloce per dimagrire

Last Updated on

E’ vero che la camminata veloce fa dimagrire o è meglio qualcosa di più strong come la corsa?

Complici le feste natalizie e la pigrizia dell’inverno, quando arriva la primavera ci ritroviamo addosso qualche kg in più che vogliamo smaltire nel più breve tempo possibile. Così, al giungere della bella stagione, si cercano diete, trattamenti dimagranti o anti cellulite e qualche attività sportiva che ci aiuti a tornare in forma.

Non a tutti piace il fitness e non è detto che sia sempre l’allenamento migliore, addirittura ci sono casi in cui è sconsigliato. Ad esempio, le persone in forte sovrappeso rischiano di danneggiare le articolazioni se cominciano il percorso di dimagrimento con un allenamento così pesante.

Quello che sconsiglio a prescindere dal peso, è di partire subito con allenamenti pesanti. Una seduta in palestra con i pesi o un corso di fitness possono risultare troppo faticosi, meglio andare per gradi.

Ora che le temperature lo permettono, la cosa migliore a mio parere è la camminata veloce. E’ gratis, facile, non serve un abbigliamento particolare se non delle buone scarpe adatte allo scopo, Decathlon ne ha di perfette a poco prezzo. E’ ottima per rimetterci in moto dopo il periodo sedentario e, se si va a camminare al parco, al mare o in montagna, rigenerante per lo spirito.

camminare con il cane

Stare a contatto con la natura allontana lo stress

Sarebbe preferibile fare una bella camminata veloce in mezzo alla natura, che sia al mare o in collina non ha importanza. In molte città ci sono gruppi di nordic walking che organizzano camminate, prima di partecipare però è meglio allenarsi da sole. La natura rigenera, toglie lo stress accumulato durante la settimana e ci mette in contatto con noi stessi. Se si ha la fortuna di avere un cane, è divertentissimo anche per lui accompagnarci a camminare in questi posti pieni di cose curiose, ne sarà felice e noi abbiamo una buona scusa per fare una bella camminata e passare del tempo di qualità con il nostro cucciolo (loro anche da anziani sono i nostri cuccioli!).

Abitare in città ha i suoi pro e i suoi contro, sicuramente ci sono tante comodità ma prima o poi si sente la mancanza della natura. In molte città esistono dei veri e propri polmoni verdi dove poter trovare un po’ di pace. All’interno spesso ci sono aree organizzate, vialetti dove poter camminare in mezzo al verde e, nei parchi più grandi, veri e propri percorsi dove ogni tanto è presente qualche attrezzo dove fare stretching.

camminare nella natura

Camminata veloce o corsa?

E’ facile intuire che la corsa brucia più calorie di una camminata veloce.

Con la camminata veloce solitamente si raggiunge una velocità che va dai 5 ai 6 km/h e si bruciano circa 250 calorie, con la corsa si può raggiungere una velocità di circa 12 km/h e le calorie bruciate sono poco meno di 400. Per saperlo esattamente esistono molte app che puoi scaricare sul tuo smartphone.

C’è però una velocità che pareggia i conti: a 8 km/h si bruciano le stesse calorie sia correndo che camminando. La difficoltà sta più che altro nella camminata, se non si è allenati è davvero difficile arrivare a questa velocità.

Questi sono comunque dati approssimativi, ci sono diversi fattori da considerare e che influenzano molto il conteggio di calorie bruciate sia correndo che camminando. Per entrambe le attività non bisogna trascurare età, peso, livello, ritmo e anche la superficie se è piana o in salita.

Che cosa si intende per camminata veloce?

La camminata veloce non è da confondersi con la camminata dei maratoneti, la loro tecnica è piuttosto complicata e richiede molto allenamento. La camminata veloce che interessa a noi somiglia molto all’andatura che abbiamo abitualmente quando abbiamo fretta, niente di più. Se hai un app installata nello smartphone che ti avverte della velocità, tieniti sui 5 km/h o poco oltre, in questo modo in un’ora di camminata riuscirai a percorrere all’incirca 6 km che corrispondono a 250/260 calorie spese.

camminare per dimagrire

Camminata veloce, perchè è da preferire?

La corsa ha un impatto sulle articolazioni che potrebbe risultare dannoso. Il saltello fra un passo e l’altro può danneggiare caviglie, ginocchia e schiena ed è sconsigliata a chi deve perdere molti kg.

La camminata veloce non è dannosa in quanto abbiamo sempre almeno un piede in appoggio sul suolo, le articolazioni sono più al sicuro.

I benefici della camminata veloce sono moltissimi, eccone alcuni:

  • è un allenamento a bassa intensità, molte delle calorie bruciate derivano dai grassi
  • migliora il sistema circolatorio
  • diminuisce il livello di stress
  • tonifica i muscoli
  • riduce la cellulite. Con la corsa, nella maggioranza dei casi, potrebbe verificarsi un peggioramento della cellulite e una perdita di tonicità su gambe, fianchi e glutei (per approfondire clicca qui)
  • fa benissimo al cuore e ai polmoni
  • stabilizza l’umore

Come camminare correttamente

Dicevo che con la camminata veloce le articolazioni sono al sicuro, ma bisogna in ogni caso fare attenzione a come camminiamo. Con un appoggio del piede non corretto infatti si corre lo stesso rischio di ledere le caviglie e le ginocchia come con la corsa. La differenza è che camminando non avremo un impatto con il suolo violento come correndo, ma non è meno dannoso. Spesso non ci si rende conto se si appoggia bene il piede al suolo, esistono dei test per verificarlo, ma anche controllando le suole delle vecchie scarpe ci si può accorgere se portiamo il peso all’interno del piede oppure all’esterno.

come camminare correttamente

Sembra strano ma quasi nessuno cammina correttamente. Per le prime volte ti vorrei consigliare una tecnica presa in prestito dalle pratiche meditative: la camminata consapevole o meditativa. Durante questa camminata l’attenzione è spostata su quello che succede quando si cammina, così facendo ti potrai accorgere se appoggi bene il tallone, se durante la rollata il peso è all’interno o all’esterno del piede e se la spinta per il passo successivo viene dalla parte anteriore del piede oppure se trascini il tallone in avanti. E’ una camminata molto lenta e molto rilassante, di fatto è una vera e propria meditazione. Se vuoi provare per verificare la qualità del tuo passo, la puoi fare anche in casa, meglio se scalzi.

Camminare fa dimagrire?

camminata veloce

Camminare può far dimagrire ma dipende dal risultato che vuoi ottenere. E’ possibile dimagrire con la camminata veloce se sei costante, se fai attenzione all’alimentazione e se nel tempo aggiungi qualche difficoltà. Puoi cominciare con una semplice camminata veloce di 20 minuti al giorno e, quando sentirai che puoi farlo, aumentare di 10 minuti fino ad arrivare al tempo massimo che puoi concederti. Se abiti in città, e hai un percorso che lo permette, quando sarai più allenata aggiungi salite o scalinate che ti aiuteranno anche a tonificare meglio glutei e cosce. Il minimo consigliato per raggiungere il peso desiderato è un ora di camminata veloce 4 volte a settimana. Quando aggiungerai anche le difficoltà con salite e/o scale, è possibile bruciare fino a 500 calorie ogni volta.

Non male, no?

19 pensieri su “La camminata veloce fa dimagrire davvero?”

  1. io adoro la camminata veloce anche se come giustamente dici tu bisogna anche saperla fare e non inventarsi dall’oggi al domani. E’ giusto cominciare step by step

  2. La mia nutrizionista mi ha consigliato la camminata veloce almeno per 35 minuti per mantenermi in forma ^^

  3. Io preferisco sempre una camminata veloce ben eseguita alla corsa (che mi crea problemi a lungo andare, invece!)!

  4. È verissimo, la camminata veloce fa bruciare i grassi, ma io avendo il lavoro sedentario non mi muovo più di tanto durate il giorno 🙁

  5. Mi piace molto camminare mentre odio letteralmente correre, quindi direi di essere capitata nel posto giusto..farò tesoro delle tue dritte

  6. io cammino sempre in modo veloce mi piace molto, non sapevo facesse dimagrire, trovo le tue informazioni davvero molto utili

    1. si perde peso se si è costanti e se si varia il percorso aggiungendo difficoltà come salite e scale, se no è in ogni caso un ottimo modo per mantenere la forma fisica

  7. Quando lo scorso anno ho ricominciato a muovermi un po’, ho preferito la camminata veloce alla corsa, ho le caviglie delicate e con la corsa mi trovavo sempre con dei dolori atroci; adesso mi hai fatto venir voglia di fare una passeggiata… peccato che ci sia il diluvio 🙁

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.