quale smalto scegliere

Come scegliere lo smalto perfetto per avere unghie sempre in ordine

Quale smalto scegliere per avere unghie sempre in ordine? 

La manicure da tempo si è arricchita di un elemento indispensabile: lo smalto. Senza questo sembra che, a differenza di qualche anno fa, le mani non sembrino curate nel modo giusto. O forse è più corretto dire che senza smalto le mani non sono glamour. Per questo se una donna ama essere sempre di tendenza, non potrà non scegliere una nuance decisa, che si leghi perfettamente ai propri gusti e alle proprie esigenze. Insomma la manicure è anche una questione di gusto.

Se la nail art più “barocca” è finalmente passata di moda, l’attenzione verso le unghie non è mai tramontata. A essere protagonisti però oggi sono gli smalti di nuance sempre nuove e ricche di sfumature, dettaglio che la moda pone come primo criterio da seguire. Lo smalto curato e ben applicato è un diktat della manicure di questa nuova stagione.

Gli smalti astra rappresentano il giusto compromesso tra qualità e prezzo per unghie sempre curate.

quale smalto scegliere

Errori da evitare

I saloni di estetica fino a ora sono stati i luoghi in cui ci si recava per regalarci una manicure perfetta, ma ormai anche questa tendenza è stata sovvertita grazie al fai da te. Anche nella cura delle unghie gli strumenti hanno facilitato l’applicazione da sole a casa, con l’utilizzo di prodotti di qualità e di una lampada per l’asciugatura perfetta, in particolare se si tratta di gel e smalti semipermanenti.

Quando si ricorre al fai da te però è importante fare attenzione e non commettere alcuni errori in cui tutte prima o poi cadono.

Il primo è quello di applicare lo smalto sulle cuticole che così finiscono per macchiarsi e danneggiarsi. Per evitare ciò, è possibile acquistare i prodotti appositi nei negozi o in rete, ma anche ricorrere al modo più casalingo ma comunque efficace che è quello dell’applicazione della colla vinilica intorno alle unghie e alle cuticole.

Altro errore è l’applicazione dello smalto sulle unghie non perfettamente asciutte dopo la manicure. Se restano tracce di scrub o creme lo smalto formerà delle bollicine che renderanno l‘effetto assolutamente da rifare.

Un ultimo errore ricorrente è quello di non applicare la base protettiva. Questa è indispensabile perché non soltanto protegge l’unghia, ma rende più semplice e duratura l’applicazione dello smalto.

C’è uno smalto giusto da usare?

La risposta è sì. C’è uno smalto giusto da usare. Prima di tutto non deve essere vecchio perché, anche se ormai in rete è possibile trovare molti consigli su come far rivivere uno smalto datato, utilizzarlo non porterà a un risultato invidiabile.

Non si deve passare un solo strato perché in questo modo l’applicazione non sarà assolutamente omogenea. Neanche l’opzione contraria porterà a grandi risultati perché passare troppe pennellate sulle unghie non è consigliato. In realtà la soluzione migliore è quella di passare più pennellate scegliendo però di non caricare troppo il pennello, in modo che si abbia un risultato finale degno di una manicure a opera d’arte che tutte vorranno avere sulle loro mani.

Seguimi su

27 comments on “Come scegliere lo smalto perfetto per avere unghie sempre in ordine

  • Lucilla River , Direct link to comment

    Ottimi consigli, io in questo momento purtroppo porto le unghie cortissime perché la scorsa settimana ne ho spezzate 2, di cui una a filo della pelle del dito… un male!!! Concordissimo sugli smalti vecchi, recentemente ho fatto un pasticcio cercando di resuscitarne uno 😀

  • Eleonora Prezioso , Direct link to comment

    Ciao Stefania, se posso permettermi vorrei contribuire apportando un consiglio al tuo interessante articolo: è importante spingere per bene le cuticole e ripulire l’unghia, in questo modo la stesura dello smalto risulterà omogenea e la durata dello stesso sarà superiore. Buona serata

  • daniela64 , Direct link to comment

    Ciao Stefy, grazie per i tuoi preziosi consigli, io non sono molto esperta nel mettermi lo smalto, e per questo prediligo smalti chiari e non semipermanenti. Un saluto, Daniela.

  • Stefy , Direct link to comment

    ciao Daniela! il semipermanente io lo preferisco perchè dura moltissimi giorni, esiste anche in colori chiari molto belli!

  • greta , Direct link to comment

    io non uso smalti, sono una maschiaccia …. comunque ho letto con attenzione questo tuo articolo ricco di suggerimenti preziosi

  • barbara , Direct link to comment

    Consigli davvero utili, ho letto attentamente, in effetti io non uso sempre la base protettiva, ma non avevo mai riflettuto sulle implicazioni della mia mancanza!! Grazie!

  • Michela Spano , Direct link to comment

    Ciao Stefi, sono d’accordo, scaricare bene il pennello è davvero importante. Tuttavia non amo i tempi di asciugatura dello smalto e quindi preferisco di gran lunga anche io il semipermanenti 🙂

  • maria boiano , Direct link to comment

    davvero utilissimi i tuoi consiglio, io non posso stare senza smalto ma alcune volte faccio delle scelte errate soprattutto sui colori

  • Melsat's space! (@melsat86) , Direct link to comment

    consigli davvero preziosi per chi come me adora prendersi cura delle proprie unghie

  • sheila , Direct link to comment

    da quando uso la base protettiva lo smalto è tutta un’altra cosa da applicare concordo con te in tutto

  • Veronica , Direct link to comment

    Credo di rispettare tutti i punti, nel tuo articolo ho trovato conferma che le mie abitudini siano ok!

  • Polvere diSogni , Direct link to comment

    io scelgo sempre colori neutri,a volte il classico smalto e altre volte il semipermanente, ma sempre su colori neurti così non sbaglio mai! 😀

  • mary pacileo , Direct link to comment

    un articolo che suscita tutto il mio interesse, davvero utili i tuoi consigli, li metterò in pratica

  • Mirella Ziliani , Direct link to comment

    non conoscevo il trucchetto della colla vinilica e ho apprezzato molto i tuoi consigli sulla nail art..ne farò tesoro!

    • Stefy , Direct link to comment

      vendono anche diversi prodotti per questo trucchetto anti sbavature ma la colla vinilica è la soluzione più economica 🙂

  • marina farris , Direct link to comment

    Grazie per i tuoi preziosi consigli , alcuni particolari li conoscevo già e li mettevo in pratica, altri invece non li sapevo quindi ancora grazie 😉

  • Claudia , Direct link to comment

    Ottimi consigli mia cara, a me sono utilissimi in quanto sono davvero molto imbranata ad applicare lo smalto…..

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.