Skin care coreana Elizavecca

skin care coreana Elizavecca

I prodotti di skin care coreana mi hanno sempre incuriosita molto. Per quanto possa essere carino, il packaging in stile kawaii però non mi ha mai dato molto affidamento, non mi davano l’idea di contenere prodotti validi. Poi, viste le recensioni più che positive, mi sono decisa e ho voluto provare la K beauty anch’io. Ho scelto la marca più conosciuta: Elizavecca.

Elizavecca è un’azienda attiva da oltre 20 anni. E’ diventata molto famosa grazie all’invenzione della BB cream ed è stata sulla bocca di tutti per la sua Carbonated Bubble clay mask che ha riempito il web di recensioni. E’ una maschera molto divertente, dopo pochi minuti dall’applicazione diventa una nuvola di bollicine che scoppiettano. I coreani non solo sono specializzati in prodotti per la skin care, in più sanno renderli molto simpatici!

Beauty routine coreana, non solo cosmetici

Song Hye-kyo
Song Hye-kyo

I coreani si sà che sono un po’ (tanto) fissati con la skin care, il loro motto è puoi mentire sulla tua età, ma la tua pelle non mente.

Per avere sempre la pelle di porcellana hanno una beauty routine composta da numerose fasi e non tutte riguardano l’uso di cosmetici. Ho chiesto ad una ragazza coreana in cosa consiste la loro beauty routine ed è davvero infinita, questi sono solo alcuni accorgimenti che possiamo adottare anche noi molto facilmente:

I 10 step della beauty routine coreana

La cura della pelle del viso coreana è composta da 10 step, ovvero 10 sovrapposizioni di prodotti chiamata layering. E’ una sorta di rito da fare mattina e sera stratificando diverse texture di prodotti partendo dalla più leggera fino ad arrivare alla più corposa.

Una volta che la routine diventa automatica si impiega dai 10/15 minuti, qualche minuto in più in caso si applicasse una maschera.

Il primo step è un detergente oleoso per sciogliere il trucco ed eliminare le impurità dal viso. Successivamente si passa ad un detergente schiumogeno così da togliere il prodotto precedente e i residui di trucco, dopo di che si passa all’esfoliazione. Dovendola fare due volta al giorno, l’esfoliazione sarà con un prodotto molto leggero ma capace di eliminare le cellule morte soprattutto nella zona T, un’esfoliazione più profonda è possibile farla una volta a settimana. 

Seguiranno il tonico e all’essenza viso, un prodotto tipicamente coreano chiamato anche essence che idrata e prepara la pelle per i prodotti successivi. Noi potremmo sostituirla con una spruzzata di acqua termale.

Il siero viso è molto utilizzato, ce ne sono un’infinità fra cui scegliere. Solitamente è preferito un siero alla vitamina C perchè ha la capacità di schiarire l’incarnato. Dopo di che si passerà alla crema contorno occhi e alla crema viso.

Prima di questi ultimi passaggi è possibile fare una maschera, famosissime le loro maschere in tessuto, e alla sera prima di andare a dormire utilizzano una maschera per la notte. 

Non è una routine molto diversa dalla nostra, possiamo farcela! Tanti inestetismi della pelle del viso sono dovuti a una pulizia dal trucco, smog e polveri non efficace. Sicuramente il metodo del detergente oleoso e poi schiumogeno garantisce una pulizia migliore.

Dormire ti fa bella

Ma non si può avere una bella pelle solo con i cosmetici, infatti fra le azioni della beauty routine coreana c’è anche il famoso sonno di bellezza perchè dormire entro le 22 è importante per la rigenerazione cellulare. Questo lo sappiamo anche noi occidentali, se andiamo a letto troppo tardi poi ci svegliamo con una pelle spenta e grigiastra. Per non parlare delle borse e delle occhiaie!

I coreani danno molta importanza al cuscino che deve essere basso soprattutto se si dorme a pancia in su, posizione che consigliano vivamente, e le federe dei cuscini devono essere in seta. La federa in seta non solo è utile per la pelle del viso perchè la leviga e previene le rughe, ma è ottima anche per i capelli perchè contrasta l’effetto crespo. 

Skin care coreana Elizavecca

cosmetici coreani elizavecca

Al momento gli unici prodotti coreani di skin care di Elizavecca che ho provato sono: due maschere viso (sheets mask), una maschera nera purificante da risciacquare e un siero.

Bubble Blackboom pore pack.

Packaging bellissimo, neanche a dirlo! E’ una maschera in gel nero che si può applicare sia mattina che sera e non è affatto aggressiva. Il suo colore è dato dalla presenza di carbone che assorbe le impurità della pelle e il sebo. Si applica sul viso, si lascia agire 5 minuti poi, inumidendola con un po’ di acqua, si massaggia fino a creare una schiuma. Si sciacqua come un normale detergente, quindi è adatta per il secondo step della skin care routine descritta sopra. 

Lascia la pelle pulita e fresca, un ottimo prodotto che mi è piaciuto moltissimo. L’unica nota dolente è che nel tempo il prodotto si indurisce un po’ e diventa complicato farla uscire dal tubetto.

maschera viso Bubble Blackboom pore pack
maschera viso Bubble Blackboom pore pack

Maschere in tessuto deep-power Ringer

Le due maschere in tessuto, o sheets mask, della serie Power Ringer invece non mi hanno entusiasmato. Buono l’effetto e molto piacevoli, ma di questo tipo di maschere ce ne sono moltissime altre simili, se non addirittura di qualità superiore.

maschera tessuto elizavecca
sheets mask Elizavecca @sitoweb

Quello che però mi è piaciuto molto, è il materiale utilizzato per le maschere. Sono in cellulosa ma hanno una consistenza al tatto che le fa sembrare quasi gel. Aderiscono perfettamente al viso e sono molto imbevute di prodotto quindi, se mantenute in frigorifero, sono riutilizzabili più di una volta. Grazie alla forte aderenza al viso i principi attivi sono veicolati molto bene, peccato però che all’interno dell’inci troviamo qualche ingrediente non proprio dei migliori come il Dimethicone.

Inci:

Aqua Deep Power Ringer: Acqua Glicerina Dipropilenglicole Niacinamide Collageneidrolizzato PEG-60 Olio di ricino idrogenato Dimethicone Sodioialuronato Bicotossico Estratto di atro Portulaca Oleracea EstrattoHamamelis Virginiana (Amamelide) Estratto XylitylglucosideAnhydroxylitol Xylitol Vitis Vinifera (Uva) Estratto di frutta PyrusMalus (Mela) Estratto di frutta Prunus Persica (Peach) Estratto difrutta Punica Granatum Estratto di frutta Fragaria Chiloensis(Fragola) Estratto di frutta Prunus Salicina Estratto di fruttaCitrullus Lanatus (Anguria) Estratto di frutta FenossietanoloCarbomer Arginina Chlorphenesin Hydroxyethylcellulose Disodium EDTAFragrance 

Maschera Centella Asiatica Deep Power Ringer: Acqua Glicerina Dipropilenglicole PEG-60 Olio di ricinoidrogenato Dimethicone Sodium Hyaluronate Camellia Sinensis Estrattodi foglie Houttuynia Cordata Estratto di Vincetoxicum Estratto diEstratum Portulaca Oleracea Estratto Hamamelis Virginiana (Amamelide)Estratto Centella Asiatica Estratto Phellinus Linteus EstrattoMonascus / Fermentazione del riso Lattobacillo / Estratto difermentazione di soia Fenossietanolo Carbomer Arginina ChlorphenesinHydroxyethylcellulose Disodium EDTA Fragrance

Le sheets mask Elizavecca sono in totale 10. Hanno diversi effetti e si possono acquistare sia nel pack che le comprende tutte, sia singolarmente.

Siero viso Witch Piggy Hell pore Bifida premium ample

Le principali caratteristiche di questo siero viso:

  • idratante
  • lenitivo
  • uniformante della pelle
  • antiossidante
  • antiage

ma è fantastico anche da utilizzare per enfatizzare la performance del fondotinta. Sui social vediamo spesso delle ragazze che utilizzano sieri insieme al fondotinta, ne ho provati alcuni compreso il famosissimo Farsàli ma questo di Elizavecca lo trovo migliore per questo utilizzo.

Witch Piggy Hell pore Bifida premium ample

E’ molto idratante e aiuta la pelle ad essere più elastica, fresca e luminosa. Applicato sul viso prima del make up, o mischiando un paio di gocce al fondotinta, dona immediatamente un effetto radioso e anche la base viso ha un aspetto migliore.

L’inci è piuttosto buono. Questo siero è un prodotto promosso a pieni voti sia per l’utilizzo per il quale è stato creato, sia da utilizzare con il make up.

Inci:

Bifida Ferment Filtrate (97%), Niacinamide, Adenosine, Allantoin, Propylene Glycol, Carbomer, Triethanol amine, 1,2-Hexanediol, Aloe Barbadensis Leaf Extract, Soybean Seed Extract, Milk Protein Extract, Prunus Amygdalus Dulcis Seed Extract

Skin care coreana Elizavecca, la consiglio?

Ti dirò… quasi quasi voglio provare anche altre cose. Questi prodotti mi sono piaciuti molto anche se, come dicevo prima, le due maschere in tessuto non le trovo straordinarie come si dice nel web. Tendenzialmente i prezzi sono piuttosto bassi, il siero ha un costo medio per la confezione piccola e al momento quella grande costa sui 35$. Spesso qualche prodotto Elizavecca lo trovi su Amazon o su Ebay. Puoi trovare anche qualche rivenditore on line ed è molto più comodo acquistarli in questi siti piuttosto che su Elizavecca.com. Nel sito ci sono sicuramente tutte le referenze, ma purtroppo è scritto solo in coreano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *